capodannopesaro.com - cenoni, feste, discoteche, hotel, agriturismi, tutto su come passare il capodanno a Pesaro e provincia

Info e Prenotazioni:

Scrivici info@capodannopesaro.com

Come e dove festeggiare il capodanno a Fano

Cerca i migliori hotel, locali, veglioni, discoteche, ristoranti, per passare il capodanno a Fano

capodanno a FanoFano è un comune della provincia di Pesaro e Urbino, una famosa località balneare che si trova a circa 12 km a sud di Pesaro, lungo la via Flaminia che raggiunge il mare Adriatico. La storia della città ci dice che in tempi antichi era nota come Fanum Fortunae, dato che un tempio della Fortuna si trovava proprio lì. La sua prima menzione nella storia risale al 49 aC, quando Giulio Cesare la conquistò, insieme a Pisaurum e ad Ancona.

 

Il Castello di Fano si trova in una incisione del 19 ° secolo, con l'alta torre di guardia che è stata distrutta durante la seconda guerra mondiale.

 

Durante le guerre napoleoniche subì pesanti perdite, con la prima guerra mondiale è stata più volte bombardata dall'esercito austro-ungarico della Marina e durante la seconda guerra mondiale fu massicciamente bombardata dagli aerei alleati che volevano colpire i ponti ferroviari e stradali che attraversavano il fiume Metauro.

 

Fano e le sue offerte Capodanno a Fano è la città perfetta per un ultimo dell’anno da non perdere, con i tanti ristoranti Capodanno a Fano, soprattutto quelli in centro città, che propongono vari eventi e il classico cenone Capodanno a Fano. Per soggiornare qualche giorno in città ci sono gli hotel Capodanno a Fano in centro città e i Capodanno a Fano agriturismi, per chi invece preferisce stare in mezzo al verde e alla natura.

 

Le Capodanno a Fano discoteche e il Capodanno a Fano in piazza è la scelta ideale, infine, per divertirsi durante l’ultima notte dell’anno.

 

Tra le cose da vedere nel capodanno (ma anche in ogni altro periodo dell’anno) vediamo il cancello romano chiamato Arco d'Augusto, la Corte Malatestiana, costruita dopo il 1357 da Galeotto I Malatesta. La parte moderna è stata costruita sotto Pandolfo III nel 1413-1423. La Rocca Malatestiana è stata parzialmente distrutta nel 1944.

publisher
back to top